Eventi

Gusti moderni per menù alla carta con lo chef veneto Gianluca Tomasi

IMG_3445

 

IMG_3435

La lunga amicizia c’era già. La forte collaborazione si sta sempre più consolidando. Certo è che sia per lo chef docente, il Maestro Gianluca Tomasi, sia per gli allievi, in questo caso i partecipanti al nuovo corso di aggiornamento catanese, è sempre un piacere ritrovarsi.

IMG_3516Ancora una volta lo chef di Vicenza è sceso in Sicilia, l’occasione è stata la due giorni al ristorante “I Plachi” di Gravina di Catania, dello chef Angelo Scuderi, dove lunedì 9 e martedì 10 marzo Tomasi ha affrontato il tema: “Gusti moderni per menù alla carta”. Una ventina i partecipanti, un numero più ristretto del solito dato che il corso era previsto direttamente nelle cucine de “I Plachi”. Ma ancora un grande successo, targato Federazione Italiana Cuochi e Associazione Provinciale Cuochi Etnei, con il presidente, lo Chef Seby Sorbello.

“La lezione dell’amico e collega Tomasi è un ulteriore tassello prestigioso nel già ricco calendario dei nostri incontri – ha detto Sorbello, salutando i partecipanti – e siamo lieti che tutti i colleghi coinvolti nelle lezioni rispondano sempre con estrema puntualità e professionalità. Ne siamo lieti innanzitutto per la formazione che riusciamo a dare ai nostri associati”.

“Sono contento – ha detto lo chef Angelo Scuderi – che un corso di aggiornamento dei Cuochi Etnei così prestigioso come quello di oggi stia inaugurando gli appuntamenti didattici nelle nostre cucine. E siamo lieti di metterci a disposizione dei nostri colleghi”.

Lo hanno sempre descritto come un cuoco dal carattere un po’ freddo e distaccato, ma è stata invece la passione per la cucina che Tomasi è riuscito a trasmettere in questa due giorni. E anche dalle sue dichiarazioni traspare ormai l’attaccamento alla Sicilia: “Vi posso assicurare – ha detto lo chef vicentino – che una stretta di mano con un amico e una mail di ringraziamento per avere trasmesso in cucina un po’ del mio sapere, sono le soddisfazioni più grandi che mi fanno tenere le lezioni in giro per l’Italia ancora con lo stesso entusiasmo di qualche anno fa”.

Conclusi i saluti, però, sono state le ricette ad affascinare i corsisti e gli stessi chef: gamberetti con spuma di cavolfiore e seppia al nero; perle di spada affumicato con gamberi, caprino e salsa di peperoni allo zenzero; crema di piselli con sformato di asparagi e uovo di quaglia; parmigiana di melanzane e sarde con salsa di bufala e pomodori canditi; crostino di pane alle olive con gamberi marinati e salsa di cetrioli. Una ventina le ricette proposte, alcune davvero sublimi, come la zuppa di pesce, altre che hanno sottolineato la provenienza veneta dello chef, come l’utilizzo molto spesso degli asparagi, caratteristici della regione del nord est.

Campione pluripremiato nei concorsi nazionali e internazionali di cucina, allenatore della nazionale per tanti anni, Gianluca Tomasi è anche autore di numerose pubblicazioni dell’arte culinaria, in particolare specializzato nei Finger Food, di cui ha tenuto un corso di aggiornamento nei mesi scorsi proprio in Sicilia. Altre tappe lo vedranno nei prossimi giorni visitare anche la parte occidentale della nostra isola e chissà che anche per lui, come per altri suoi colleghi, non arrivi la tentazione di trasferirsi per qualche mese l’anno nella nostra terra. Gli chef e i… palati siciliani ne sarebbero lieti e onorati!

IMG_3559

L’Ufficio Stampa

(Dott. Antonio Iacona)

Leave a Comment